Bmw Serie 3, novità di sostanza

Cambia profondamente la nuova serie 3, diventando sempre più simile all’attuale 5

Le foto sono coperte dagli adesivi mimetici ma i tratti della nuove 3 sono ormai ben definiti. Resta evidente la dinamicità della vettura anche se i richiami alla sorella maggiore 5 sono molto presenti, ad esempio nella calandra dove il doppio rene Bmw è diventato più imponente e la cui forma invade lo stesso paraurti. Nella parte posteriore è in evidenza la bombatura sopra la ruota posteriore che interessa anche l’andamento della porta. Il posteriore presenta gruppi ottici più sottili rivolti verso l’alto nella parte esterna. La vettura dovrebbe avere anche dimensioni aumentate intorno ai 6 cm per arrivare ai 4 metri e 70 cm.

Ma al di là delle considerazioni sul design che sono sempre estremamente personali è sotto la pelle che la nuova serie 3 fa la differenza, viene infatti adottata la piattaforma multi materiale CLAR che ha fatto il suo debutto nel 2016 sulla serie 7. La piattaforma infatti utilizza componenti in alluminio, magnesio e come nel caso della 7 elementi in plastica rinforzati in fibra di carbonio. Questo, oltre a una aumentata rigidità torsionale e all’adozione di propulsioni ibride e elettriche, consente una sensibile riduzione del peso: si parla infatti di 1.425 Kg per la versione 318.

Anche sui motori molte novità e qualche conferma. Le unità saranno tutte turbo a 3, 4 e 6 cilindri. Le unità a gasolio prevedono la versione più piccola che utilizza il 3 cilindri e verrà montata sulla versione 316d e sarà lo stesso 1.5 già montato in altri modelli della BMW con una erogazione di ben 136 CV. Il 4 cilindri 2.0 continuerà a essere offerto con tre livelli di potenza, ma avrà un ulteriore iniezione di cavalli: si parla infatti di ben 165 CV per la 318d di 207 CV per la versione 320d e addirittura 241 per la 325d.

Sul fronte dei propulsori a benzina ci saranno delle conferme per i motori di 316i e 318i, 320i arriverà a 231 CV e 330i a ben 252 CV. Si parla anche di una variante 340i M Performance che sarà dotata di una nuova versione del 6 cilindri con oltre 360 CV. Altre conferme sul fronte della trazione con la disponibilità dell’ormai scontata trazione integrale xDrive in luogo di quella posteriore.

Saranno successivamente previste tutte le varianti di carrozzeria cui serie 3 ci ha abituato come la Touring e la coupé Serie 4 prevista però nel 2020. Sempre nel 2020 arriverà la versione sportiva M3 basata come oggi solo in versione berlina 4 porte. Non resta che aspettare la presentazione ufficiale di fine anno e l’arrivo nei concessionari a gennaio 2019.

Fonte: motori.virgilio.it

Postato il 27 settembre

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi