Condizioni generali di acquisto

Condizioni generali d’acquisto per i consumatori

Art. 1. Oggetto e conclusione del contratto
1.1. Le presenti condizioni generali d’acquisto si applicano unicamente alle proposte di acquisto ed ai contratti che ne derivino relativi a veicoli posti in commercio da Frattin Auto S.r.l., di seguito definito “Venditore”, per i quali risulti già pubblicato il listino prezzi di vendita al pubblico.
1.2. Con la sottoscrizione della presente “Proposta di acquisto” e delle relative “Condizioni Generali” il proponente, di seguito definito “Acquirente” manifesta la propria volontà di acquistare il veicolo innanzi descritto, che dichiara di avere accuratamente visionato e provato avendolo trovato corrispondente alle proprie aspettative ed alla descrizione fatta dal Venditore.
1.3. La conclusione del contratto si realizzerà quando l'accettazione da parte del Venditore, espressa mediante la Conferma dell'ordine di acquisto, verrà a conoscenza dell'Acquirente; oppure qualora non dovesse pervenire all'Acquirente, nei sette giorni successivi alla sottoscrizione della presente proposta, comunicazione scritta di rifiuto della stessa; oppure nel caso in cui prima di tale termine dovesse intervenire la consegna del veicolo.
1.4. L’acquirente prende atto che il dipendente di Frattin Auto S.r.l. addetto alla vendita non ha il potere di rappresentanza né della Casa Costruttrice del veicolo, né di Frattin Auto S.r.l.; pertanto ogni acquisto, per essere valido, deve essere approvato dal legale rappresentante di Frattin Auto S.r.l.. Nel caso quest’ultimo non approvasse e ratificasse l’acquisto, sono escluse le disposizioni di Legge (art. 1385 II comma, 1386 e 1328 del Codice Civile) in materia di caparra e revoca della proposta.

Art. 2. Modifiche nella costruzione
2.1 Premesso che, nell’ambito del normale processo industriale il prodotto è interessato da una costante evoluzione, costituita da modifiche che interessano la fase di costruzione e legate a ragioni di miglioramento del prodotto o di razionalizzazione industriale, nonché da differenze di componenti e da varietà delle fonti di approvvigionamento dei costruttori, l’Acquirente non potrà ricusare/rifiutare il Veicolo che il Venditore gli renderà disponibile, in esecuzione dell’ordine, eccependo la presenza o l’assenza: 1) di modifiche costruttive generalizzate, intervenute successivamente alla data dell’ordine; 2) o di una determinata marca o tipo di componente non espressamente richiesta in concomitanza dell’ordine effettuato. Il Venditore non ha alcun obbligo di comunicazione all’Acquirente nelle ipotesi di intervenute, successive, modifiche relative alla costruzione dei prodotti. Il Venditore non è tenuto, altresì, ad apportare ai propri veicoli già costruiti e/o disponibili in magazzino, o in corso di costruzione, destinati all’Acquirente, le modifiche applicate dal produttore in data successiva all’effettuazione della proposta d’acquisto.
2.2 I dati informativi che figurano negli opuscoli e nell’altra documentazione resa disponibile all’Acquirente hanno valore meramente indicativo. Salve le tolleranze ammesse dalla legge o dagli usi, sono da ritenersi vincolanti le caratteristiche tecniche del Veicolo attestate nel Certificato di omologazione e garantite dal costruttore per ciascun
mezzo prodotto, con il relativo certificato di conformità.

Art. 3. Prezzo
3.1 Il prezzo concordato, quale indicato nella proposta di acquisto si intende quale prezzo di listino in vigore al momento di sottoscrizione della medesima comprensivo dell'IVA, nonché delle spese di trasporto, immatricolazione e trascrizione al PRA, oltre alle imposte locali.
3.2. Restano esclusi dal prezzo concordato, e costituiscono quindi oneri ad esclusivo carico dell'Acquirente la tassa di possesso del veicolo, l'assicurazione obbligatoria RCA ed eventuali aggravi di tributi esistenti e di tributi intervenuti dopo la data di sottoscrizione della proposta d'acquisto.
3.3. Il prezzo concordato resta invariato fino alla consegna del veicolo.
3.4. Qualora a parziale pagamento del veicolo nuovo dovessero essere trasferiti al Venditore uno o più veicoli usati, il valore ad esso/i riconosciuto andrà definito secondo quanto previsto al successivo art. 10.

Art. 4. Deposito Cauzionale
4.1. A garanzia delle proprie obbligazioni l'Acquirente accompagna la proposta d'acquisto con il versamento, a titolo di deposito cauzionale, della somma in essa indicata pari al 10% del prezzo concordato, con l’intesa che la stessa, all’atto del pagamento del veicolo, sarà messa a disposizione dell’Acquirente e dal medesimo utilizzata imputandola al pagamento del prezzo.
4.2. Salvo quanto stabilito all’art. 3.4., il versamento della somma ora detta rimarrà infruttifero di interessi e resterà acquisito dal Venditore, a titolo di penale, nel caso in cui l’ordine, successivamente alla sua conferma, venga revocato dall’Acquirente e, comunque, in caso di suo inadempimento, salvo il risarcimento del maggior danno. Qualora il deposito cauzionale non sia versato, il Venditore avrà facoltà di recedere dal contratto in qualsiasi momento, senza necessità di preavviso.

Art. 5. Consegna
5.1. Appena il veicolo sarà pronto per la consegna, il Venditore ne effettuerà la "messa a disposizione" all'Acquirente. Per "messa a disposizione" si intende la comunicazione, in qualsiasi forma effettuata, con la quale il Venditore avvisa l'Acquirente che il veicolo è disponibile per l'immatricolazione.
5.2. La consegna avverrà presso il punto vendita del Venditore.
5.3. Alla data di consegna eventualmente indicata nella proposta d'acquisto si applica in ogni caso una tolleranza di 45 giorni. Ove entro il termine indicato dalla proposta
d'acquisto, maggiorato dei 45 giorni anzidetti, (di seguito il 1 termine) si verifichi una causa di qualsiasi genere non imputabile al Venditore che renda comunque oggettivamente impossibile la consegna entro il 1 termine, il 1 termine è ulteriormente prorogato sino alla scadenza di altri 60 giorni di calendario (di seguito il 2 termine).
5.4.Trascorso il 2 termine senza che la consegna sia avvenuta l'Acquirente può risolvere il contratto ex art. 1456 c.c., con comunicazione scritta che pervenga al Venditore entro 15 giorni dalla scadenza de II termine. Ove l'Acquirente non eserciti tale diritto il 2 termine si intenderà automaticamente e tacitamente prorogato di ulteriori 30 giorni, allo scadere dei quali l'Acquirente avrà il diritto di risolvere il contratto in qualsiasi momento, dandone comunicazione scritta al Venditore. In tale caso, il Venditore sarà unicamente tenuto alla restituzione all’acquirente della somma dallo stesso versata a titolo di deposito cauzionale.

Art. 6. Pagamenti
6.1. Il pagamento dovrà essere effettuato in contanti (nei limiti dei provvedimenti legislativi di volta in volta in vigore per tale tipo di pagamento), o a mezzo bonifico bancario, assegno bancario o circolare secondo quanto pattuito alla sottoscrizione della proposta di acquisto e, comunque, secondo le disposizioni di legge in materia di antiriciclaggio, presso la sede del Venditore, entro 15 giorni dalla comunicazione di messa a disposizione del veicolo e, in ogni caso, prima della consegna del veicolo stesso e dei relativi documenti.
6.2. Il saldo del prezzo si intenderà effettuato solo al momento in cui il Venditore riceve dalla propria banca la comunicazione del buon fine del pagamento stesso.
6.3. Quando l’Acquirente, anche per il tramite del Venditore, presenta ad una società Finanziaria proposta per il finanziamento del totale o di parte del prezzo del veicolo,
oppure intendesse stipulare un contratto di leasing o renting, solo l’accettazione della relativa proposta configurerà pagamento del prezzo. In caso di mancata accettazione della proposta o erogazione del finanziamento richiesto, dovuta a qualsiasi ragione, l’Acquirente sarà, in ogni caso, tenuto al pagamento del Veicolo, nei modi e nei termini sopra previsti, salvo diverso accordo a discrezione del Venditore.
6.4. L’Acquirente sarà considerato inadempiente qualora non dovesse far pervenire tempestivamente al Venditore i documenti necessari per l’immatricolazione del veicolo.
6.5. Ricevuto il saldo, il Venditore provvederà nei tempi tecnici necessari alla consegna del veicolo.

Art. 7. Ritiro del veicolo
7.1. È fatto obbligo all’acquirente di ritirare il veicolo entro 7 giorni dalla effettuazione del saldo. Trascorso tale termine, opera, ai fini della responsabilità del Venditore, quanto previsto dall’art. 1768 c.c.. Il Venditore potrà risolvere il contratto mediante raccomandata a/r, trattenendo la somma versata dall’Acquirente a titolo di deposito cauzionale, salvo il risarcimento del maggior danno.
7.2. L’Acquirente che intenda far eseguire le pratiche di trasferimento di proprietà da agenzie di sua fiducia, è tenuto a darne apposita comunicazione scritta al venditore. In tal caso la consegna del veicolo avverrà solo previa esibizione al venditore del nuovo certificato di proprietà rilasciato dal P.R.A. e della carta di circolazione aggiornata. In tale ipotesi, inoltre, il venditore non sarà ritenuto responsabile dei ritardi connessi all’attività svolta dall’agenzia incaricata dall’acquirente.
7.3. A partire dalla data di consegna del veicolo, l’acquirente assume tutte le responsabilità per i danni derivanti dalla circolazione, detenzione ed intestazione del veicolo stesso. Si obbliga, pertanto, a tenere indenne il venditore da ogni pretesa di terzi, comprese le pubbliche amministrazioni, che possa derivare dalla normativa civilistica e fiscale in vigore.

Art. 8. Diritto di recesso
8.1. Qualora la proposta d’acquisto sia stata formulata e sottoscritta al di fuori dei locali commerciali del Venditore, in uno dei luoghi e nelle circostanze previste dall’art. 45 del Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n. 206 (Codice del Consumo), l’acquirente, se riveste la qualità di “Consumatore”, potrà esercitare il diritto di recesso senza alcuna penalità e senza onere di specificarne il motivo entro 14 giorni dalla data di consegna del veicolo.
8.2. L’Acquirente che intende esercitare il diritto di recesso dovrà inviare, entro 14 giorni dalla consegna del veicolo, una dichiarazione esplicita trasmessa con lettera
raccomandata con avviso di ricevimento alla sede del Venditore (FRATTIN AUTO S.R.L., con sede a Cassola (VI) – Via dell'Industria n. 1). La comunicazione di recesso potrà
essere inviata entro il termine suddetto anche tramite telegramma, telex, posta elettronica o fax, a condizione che detta comunicazione sia successivamente confermata
dall’Acquirente mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le 48 ore successive: a tal fine potrà essere utilizzato l’apposito modulo, reperibile dal sito internet www.frattin-auto.it, conforme all’allegato I B. del Codice del Consumo. La raccomandata si intenderà spedita in tempo utile se consegnata entro il termine ora
detto all'ufficio postale accettante.
8.3. L’efficacia del recesso è comunque subordinata, salvo eventuali condizioni particolari relative ad offerte o promozioni pubblicate dal venditore, (i) alla restituzione del veicolo funzionante ed in condizioni tali da non pregiudicarne l’uso da effettuarsi entro 14 giorni dalla data di comunicazione del recesso medesimo; (ii) alla verifica che il veicolo non abbia subito una diminuzione di valore secondo quanto previsto all’art. 57 comma 2 del Codice del Consumo, e comunque una diminuzione superiore al 20% del prezzo del
veicolo stesso; (iii) alla sottoscrizione di un atto di retrovendita del recedente verso Frattin Auto S.r.l. qualora siano già state effettuate le formalità presso il P.R.A. della titolarità del veicolo.
8.4. In caso di efficacia del diritto di recesso il venditore provvederà al rimborso del prezzo del veicolo. I costi dei servizi obbligatori per eseguire le formalità di legge presso il P.R.A., inclusi i relativi oneri e tasse, saranno rimborsati solo nel caso in cui dette formalità non siano già state effettuate. Il rimborso non comprende altresì il costo dei servizi opzionali già resi ed addebitati nel prezzo concordato del veicolo quali, ad esempio i costi per i servizi di consegna personalizzati.

Art.9. Garanzia
9.1. In caso di guasto l’Acquirente è tenuto a darne comunicazione al Venditore che comunicherà le modalità di riparazione. Le riparazioni in garanzia devono essere
tassativamente effettuate presso la rete di Officine Autorizzate dei Costruttori dei mezzi. La garanzia copre il ripristino o la sostituzione delle parti riconosciute difettose dai costruttori e la manodopera necessaria a tale ripristino o sostituzione. Le parti sostituite cessano di appartenere all’acquirente.
9.2. L’Acquirente è tenuto ad effettuare gli interventi di manutenzione ordinaria prescritti dal costruttore. In caso di guasto e di domanda di intervento in garanzia, sarà richiesta all’acquirente la documentazione fiscale attestante l’avvenuta esecuzione del servizio di manutenzione effettuato successivamente alla data di acquisto del veicolo. Sulla citata documentazione fiscale dovrà essere evidenziata la targa/telaio ed il kilometraggio del mezzo al momento dell’intervento. Qualora non risultassero regolarmente effettuate le manutenzioni programmate, la garanzia non sarà operante ed i costi sostenuti in relazione al guasto non verranno rimborsati.
9.3. La garanzia non copre: i guasti a componenti in gomma e/o materiali plastici, materiali compositi o similari; i guasti a organi meccanici, elettrici o elettronici soggetti a normale usura ( a titolo meramente esplicativo e non esaustivo: batterie, lampadine, interruttori ecc.); guasti derivanti da incidenti, urti, gelo, corrosione e mancanza di lubrificazione; guasti derivanti da componenti non coperti da garanzia; i materiali di uso e consumo, i liquidi, i filtri ed i lubrificanti sostituiti durante la riparazione; le avarie dovute e anegligenza, ad uso non corretto, al mancato rispetto delle prescrizioni che figurano sulle avvertenze di utilizzo; l’uso non conforme dei prodotti, ossia il mancato rispetto delle condizioni indicate dal produttore; in caso di modifica, riparazione o smontaggio, anche in parte, al di fuori delle officine autorizzate; guasti dovuti all’utilizzo del veicolo per competizioni o noleggio e se riparati con ricambi non originali.
9.4. In relazione ai veicoli nuovi, il venditore garantisce per la durata di 24 mesi dalla consegna, i veicoli nuovi di fabbrica come prodotti di normale costruzione. Nessuna
prestazione in garanzia verrà effettuata se non dietro presentazione del libretto o tagliando di garanzia originale, ovvero nel caso in cui l’acquirente ometta di denunciare per iscritto i vizi al venditore entro 8 giorni dalla loro scoperta. Sono a carico dell’Acquirente le spese dell’ordinaria manutenzione richieste dal costruttore e dalla normale usura del veicolo. Il venditore cede all’acquirente il suo diritto alla garanzia nei confronti del costruttore: la prestazione in garanzia va in tal caso effettuata nei confronti esclusivamente dello stesso costruttore.
9.5. In relazione ai veicoli usati, ai fini dell’eventuale applicazione del D.lgs. 206/2005 “Codice del Consumo” in materia di garanzia legale di conformità e garanzie commerciali per i beni di consumo, l’acquirente dichiara:
a) di aver attentamente visionato e provato il veicolo oggetto del presente contratto e di accettarlo nello stato e nelle condizioni in cui si trova, cosciente della sua inevitabile funzionalità residua;
b) di essere a conoscenza del fatto che non potrà far valere difetti di conformità quando gli stessi risultino evidenti o non riscontrabili secondo l’ordinaria diligenza al momento dellaconsegna del veicolo;
c) di prendere atto che la vettura in questione presenta alla data odierna limiti prestazionali e carenze funzionali e strutturali, dipendenti dal suo pregresso utilizzo ad alla relativa usura, in considerazione dell’anzianità e della percorrenza del veicolo medesimo;
d) di convenire che non possono considerarsi difetti di conformità quelli derivanti dalla normale usura, carenza di manutenzione, dal mancato rispetto delle indicazioni fornite
dalla casa costruttrice in ordine all’impiego e alla manutenzione del veicolo stesso. Fatto salvo quanto previsto in riferimento ai diritti riconosciuti dal Codice del Consumo, tramite apposito modulo Frattin Auto S.r.l. potrebbe rendere disponibili gratuitamente e/o a titolo oneroso, servizi e programmi di garanzia e assistenza aggiuntivi e/o sovrapponibili alla garanzia legale che, se sottoscritto e accettato dalle parti, costituirà parte integrante ed essenziale del presente contratto. Qualora le parti optino per la garanzia assicurativa, Frattin Auto S.r.l. fornirà, senza alcun costo aggiuntivo per l’acquirente, una copertura assicurativa a garanzia dei difetti di conformità che possano insorgere entro 24 mesi dalla data di attivazione/consegna del veicolo, a condizione che nel corso di tale periodo di copertura l’acquirente effettui almeno due tagliandi di controllo e manutenzione del veicolo presso l’officina Frattin Auto S.r.l.. Frattin Auto S.r.l. fornirà al momento della sottoscrizione della presente “Proposta di acquisto” ed, in ogni caso, entro la consegna del veicolo la relativa documentazione assicurativa. Con l’accettazione della copertura assicurativa il proponente espressamente solleva il venditore da ogni e qualunque responsabilità per danni nuovi o esistenti, palesi od occulti, ritenendo l’autovettura alla consegna “vista e piaciuta” e conforme a quella descritta nella proposta anche a norma del D.lgs. 206/2005, obbligandosi ad avanzare le relative richieste risarcitorie solamente nei confronti della compagnia di assicurazione. Qualora l’Acquirente decida di non avvalersi della garanzia convenzionale assicurativa offerta, conformemente a quanto previsto all’art. 134 comma 2, le parti concordano che la
garanzia legale abbia la durata di un anno dalla consegna del veicolo. Sono a carico dell’acquirente le spese dell’ordinaria manutenzione a seguito della normale
usura del mezzo. In ogni caso, il valore massimo degli eventuali interventi in garanzia a carico del venditore non può superare il valore commerciale residuo del veicolo indicato su Infocar o Eurotax (dati rilevati da indagini di mercato dei valori residui medi nazionali).
9.6. Le parti concordano che nel caso in cui l’acquirente non riveste la qualità di consumatore, opereranno gli art. 1490 e ss. in materia di “garanzia dei vizi della cosa
venduta”. In particolare, in relazione al disposto degli artt.1490 e 1491 c.c., si conviene l’esclusione della garanzia.

Art. 10. Permuta Veicoli usati
10.1. Nel caso in cui a parziale pagamento del prezzo concordato sia prevista la cessione di un autoveicolo usato da parte dell'Acquirente, questi fornirà prima della consegna del veicolo acquistato tutti i documenti necessari per il trasferimento di proprietà del veicolo ceduto e sottoscriverà gli atti e i documenti necessari per il suo trasferimento. Il costo dei relativi atti rimane a carico dell'Acquirente. Qualora il veicolo usato sia intestato a persona diversa dall'acquirente, questi dichiara e garantisce di avere prima d'ora ricevuto dall'intestatario un mandato sufficiente a legittimarlo a disporre del veicolo usato ed a fornire ogni attestazione necessaria ed opportuna relativa ad esso.
10.2. L'Acquirente dichiara e garantisce, sotto le proprie personali responsabilità e consapevole delle responsabilità civili e penali, inoltre che:
a) il veicolo usato è regolarmente collaudato, iscritto al PRA fornito delle attestazioni comprovanti gli adempimenti periodici della revisione e di quelle comprovanti l'avvenuto pagamento della tassa di proprietà al momento della consegna;
b) il veicolo usato è libero da ipoteche, pegni, privilegi, vincoli o gravami di qualsiasi genere anche fiscale;
c) l'anno di immatricolazione è effettivamente quello indicato;
d) i chilometri indicati sulla strumentazione del veicolo sono quelli effettivamente percorsi e che la relativa strumentazione non è mai stata manomessa;
e) il veicolo usato non ha mai subito incidenti tali da modificare le condizioni normali del veicolo o comunque tali da pregiudicarne la sicurezza;
f) non vi sono circostanze non segnalate dall'acquirente che possano incidere in modo rilevante sulla valutazione del veicolo usato.
10.3. Ove le dichiarazioni e garanzie ora dette non corrispondano a verità il Venditore può rifiutare di ritirare il veicolo usato o, a sua scelta, esigere l'immediato adeguamento della situazione alle medesime dichiarazioni e garanzie.
10.4. Il veicolo usato deve essere depositato presso il Venditore alla data di sottoscrizione della presente proposta di acquisto o alla data di consegna del veicolo acquistato.
10.5. Ove il Venditore conceda all'Acquirente di trattenere il suo veicolo usato fino alla consegna del veicolo nuovo il Venditore si riserva di verificare che le condizioni dell'usato siano le medesime risultanti dalla Scheda di valutazione “stato d’uso” compilata all'atto di sottoscrizione della presente proposta d'acquisto. In caso di peggioramento delle condizioni del veicolo non dovute alla normale usura il valore concordato sarà conseguentemente ridotto e l'Acquirente verserà in contanti la differenza. Nel caso in cui il peggioramento dovesse essere di rilevante entità, il Venditore non potrà ritirare il veicolo usato.

Art. 11. Accordi particolari
Le parti contraenti si danno reciprocamente atto che deroghe o concessioni rispetto alle condizioni di cui ai punti precedenti saranno valide se pattuite esclusivamente per iscritto, salvo che eventuali modifiche siano rese necessarie dalla necessità di conformarsi a disposizioni di legge o regolamenti sopravvenuti alla firma della presente proposta di acquisto.

Art. 12. Informativa sulla privacy
I dati dell’acquirente sono trattati dal titolare Frattin Auto S.r.l. conformemente a quanto previsto dalla normativa in materia di protezione dei dati personali (GDPR n. 679/2016), in rispetto del consenso prestato nell’informativa privacy fornita unitamente alle presenti condizioni generali di vendita di cui è parte integrante e sostanziale.

Art. 13. Foro competente
Per ogni controversia dovesse sorgere tra Acquirente e Venditore in ordine alla validità, all’interpretazione, all’esecuzione o alla risoluzione del presente contratto sarà competente in via esclusiva il Tribunale di Vicenza, fatte salve le previsioni dettate dal Codice del Consumo in materia di tutela dei consumatori.